Iniziative, proposte e notizie - I diritti delle persone con deficit

INIZIATIVE, PROPOSTE E NOTIZIE

I diritti delle persone con deficit

Alice Imola

 

La collaborazione tra l’Insegnamento di Pedagogia Speciale di responsabilità del prof. Nicola Cuomo, con la prof.ssa Nuria Illan Romeu dell’Università di Murcia e la Fundown, Presidente Pedro Oton Ernandez, ci offre l’opportunità di approfondire quelli che sono i diritti delle persone con deficit analizzati e commentati dal punto di vista degli stessi protagonisti. Un’analisi e riflessioni che vedono le persone con necessità speciali sempre più coscienti dei loro diritti, autonomi ed indipendenti.

A tale proposito includiamo in questo numero della rivista il prologo del Presidente Pedro Oton al lavoro di analisi che costituisce il testo “La Convencion Internacional sobre los derechos de las Personas con Discapacidad vista por sus Protagonistas".

Riportiamo inoltre un collegamento ad una trasmissione televisiva spagnola che realizza un reportage sulle reazioni socio-culturali all'esercizio dei normali diritti, come l'affittare un'appartamento, il prenotare una vacanza, una camera d'hotel, l'entrare in discoteca..., garantiti dalla Costituzuine a tutti i cittadini, tra cui anche quelli con deficit. La trasmissione risulta interessante in quanto riporta, tramite telecamera nascosta, le reazioni al richieste che per una persona sono semplici e naturali e che invece fanno scaturire meraviglia o perplessità, quando trovengono, in questo caso, da persone con sindrome di down.

Il testo è stato presentato durante il "II Congreso Iberoamericano sobre Sindrome de Down" (http://www.granada2010down.org/) svoltosi a Granada dal 29 aprile al 2 maggio 2010. In tale Congresso si è costituito il "Centro de Referencia de Escuela de Vida de la Fundacion Sindrome de Down de la Regione de Murcia" di cui il prof. Nicola Cuomo fa parte della Commissione Scientifica. L'argomento verrà ulteriormente approfondito nel prossimo numero della rivista con articoli e materiale multimediale.

 

http://www.youtube.com/watch?v=yLdenT0lGoA

http://www.youtube.com/watch?v=WVh4xgk4NDw&feature=related

 

 

 

 

Di tutti i diritti che la Convenzione Internazionale dei Diritti delle Persone con Deficit ()–dell’anno 2006- riconosce alle persone con deficit intellettivo, forse il più importante e allo stesso tempo il più inaspettato (per le persone con handicap fisico nessuno lo metterebbe in dubbio) è quello che menziona la loro “libertà di prendere decisioni in piena autonomia”: con indipendenza, con un’originale e autentica propria scala di valori, con un criterio personale giusto o sbagliato che sia.

Il diritto di prendere decisioni è il primo degli otto principi sui quali la Convenzione vuole fondare tutto il suo lavoro e lo incardina niente meno che nel “la dignità insita” nelle persone.

Mentre avvocati e giuristi delle svariate specializzazioni, educatori e professori universitari, ed altri esperti di diverse discipline di tutto il mondo, si sono apprestati a selezionare e svelare il significato di ogni singola norma e ogni frase della Convenzione, nessuna lettura è stata tanto utile e tanto trascendentale quanto quella che hanno potuto fare proprio le persone con deficit: anche nel caso di una persone con deficit intellettivo, nonostante fino ad ora siano stati gli altri a farlo per loro senza chiedere il loro parere.

DOWN ESPAÑA, che raggruppa 82 istituzioni in tutta la Spagna e che si è costituita diciannove anni fa per aiutare a migliorare la vita delle persone con sindrome di Down ed altri deficit intellettivi, dovendo decidere un obiettivo specifico a favore delle persone con disabilità, molti anni fa decise di lottare per la loro autonomia personale.

Per questo, DOWN ESPAÑA ha offerto alle persone disabili in generale - e alle persone con sindrome di Down in particolare – la possibilità di realizzare uno studio proprio sulla Convenzione Internazionale dei Diritti delle Persone con Deficit, affinché dimostrassero a tutti colori che li vogliono ascoltare che hanno piena coscienza dei propri diritti, che sanno riconoscere le discriminazioni di cui sono vittime e, soprattutto, che sono disposti e decisi a mettere in pratica i loro diritti umani così come a denunciare e a trovare soluzioni agli oltraggi che subiscono.

Le persone con deficit sono incline ad identificare e ad apprezzare i supporti a loro offerti dagli specialisti, provenienti dalle Istituzioni e Associazioni alle quali appartengono; ad apprezzare le occasioni che provengono dalle persone del loro contesto sociale in cui vivono e quelle che loro stessi si scambiano tra di loro.

In questo caso, l’appoggio adeguato per DOWN ESPAÑA è stato l’offrire loro i mezzi di cui dispone e le Reti Sociali che ha costruito nel tempo, ma soprattutto il credere pienamente in loro.

Il felice risultato è stato la presente Guida della Convenzione: LA LORO GUIDA!!!

 

 

Madrid, 17 febbraio 2010

Pedro Otòn Hernàndez

Presidente di DOWN ESPAÑA